Vespa Sei Giorni // Busdraghi Piaggio e Gilera - Pontedera (PI)
News su scooter e motocicli Piaggio, Vespa e Gilera

Vespa Sei Giorni

04/12/2017
Vespa Sei Giorni
ORIGINE DI UN MITO

Era il 1951 e la Squadra Corse Piaggio strabiliò il mondo delle competizioni trionfando contro vere moto off road, in una delle gare più dure e prestigiose: la Sei Giorni Internazionale a Varese. La Vespa Sei Giorni, che da quella vittoria nacque e prese il nome, si distingueva dal modello di serie per il serbatoio maggiorato, lo scudo più avvolgente e la sacca laterale destra più grande.
Prodotta in un numero limitato, oggi è ricercatissima dai collezionisti.
Stile unico e sportivo

Vespa Sei Giorni è un richiamo alla classicità di Vespa con il faro basso, il manubrio con il tubo metallico a vista, il cupolino brunito, senza rinunciare però ad una dotazione tecnologica modernissima.
La sportività è sottolineata dal portanumero ripreso direttamente dalla livrea, particolari neri e grintosi dettagli rossi, la sella dal look monoposto (ma omologata anche per il passeggero). Sul controscudo la targhetta Special Edition con il numero di serie ricorda l'unicità di questo modello speciale.
Comfort e sicurezza

Vespa Sei Giorni fa propri i valori tipici della gamma Vespa GTS quali stile, comodità e sicurezza. Vanta un generoso vano sottosella e una seduta ampia e naturale che consente totale controllo del veicolo e comfort anche sulle lunghe distanze.
Di serie sono presenti la porta USB, collocata all'interno del cassetto nel retroscudo e il sistema antibloccaggio in frenata ABS, mentre gli indicatori di direzione anteriori contengono una serie di LED che fungono da luci di posizione diurne.